Come richiedere un rimborso monetario ad Alitalia

46895
rimborso volo alitalia

Il rimborso per un volo con Alitalia si può richiedere in determinate situazioni di disagio causate dalla compagnia aerea come per volo in ritardo, cancellato o overbooking. Per cui, nel caso un individuo dovesse aver subito un disagio aereo con l’operatore di volo Alitalia, allora potrebbe aver diritto ad un risarcimento, che arriva fino a 600 euro per ogni passeggero. Questo viene sancito dal Regolamento Europeo n.261/2004, nella quale si definisce la casistica precisa entro quanto è possibile e previsto l’indennizzo.

Il diritto di un passeggero al risarcimento da parte di Alitalia dipende da diversi fattori. Infatti devono essere comprese se le cause e, quindi, la responsabilità del conseguente disagio sia della stessa compagnia aerea oppure non dipenda da essa, anche se in questo caso può essere più complesso.

In questa guida viene comunque descritto nel dettaglio quali sono le casistiche nei quali è possibile richiedere il rimborso Alitalia e come procedere effettivamente per completare la richiesta. Per qualsiasi dubbio è anche possibile contattare un operatore della compagnia aerea.

Come effettuare la richiesta di rimborso

Per poter ricevere il rimborso di un volo cancellato Alitalia si dovrà compilare l’apposito form online disponibile sul sito ufficiale a questo link. Dovranno essere inseriti i dati del proprio biglietto Alitalia e quindi tutti i dati del passeggero che avrebbe dovuto salire a bordo.

Se i biglietti sono stati acquistati sul sito di Alitalia, tramite Customer Center o tramite le biglietterie Alitalia, il rimborso potrà essere richiesto telefonando allo stesso Customer Center 89 20 10. Tuttavia per qualsiasi informazione aggiuntiva è comunque consigliato chiamare il servizio clienti di Alitalia e chiedere di parlare con un operatore per capire bene come procedere per l’eventuale richiesta del rimborso e se si rientra veramente nella casistica nelle quali il rimborrso monetario è previsto.

Alitalia rimborso per voli e assistenza

Quando un individuo avrà il diritto alla compensazione pecuniaria, deve anche sapere che oltre al rimborso, Alitalia è tenuta a fornire gratuitamente assistenza in aeroporto quando si tratta di ritardo di voli e la persona si trova ad dover attendere maggiormente l’aereo.

Questo lo prevede il Regolamento europeo. Per cui, Alitalia dovrà fornire:

  • pasti e bibite in merito alla durata dell’attesa,
  • due chiamate o dei messaggi via fax o e-mail,
  • una sistemazione in albergo (nel caso in cui sia necessario un pernottamento),
  • il trasferimento dall’aeroporto al luogo della sistemazione.

Inoltre, nel caso in cui lo stesso passeggero non dovesse aver ricevuto alcuna comunicazione sul proprio volo cancellato o sull’eventuale ritardo del volo Alitalia, o anche nel caso in cui la cancellazione del volo non sia per cause eccezionali, Alitalia è tenuta a corrispondere al passeggero tale compensazione:

  • 250 euro per tratte aeree fino a 500 km;
  • 400 euro per i voli intracomunitari sopra a 1.500 km e per altri voli tra 1.500 e 3.500 km;
  • 600 euro per tutte le altre tratte aeree.

Il Regolamento Europeo n.261/2004

Il Regolamento Europeo 261/2004 è quello che indica tutte le casistiche dei rimborsi di voli aerei in maniera dettagliata. Va a sintetizzare, in caso di overbooking, volo cancellato e anche in caso di ritardo aereo Alitalia, che il passeggero avrà il diritto a ricevere un rimborso del denaro del biglietto nei seguenti casi:

  • Cancellazione del volo Alitalia, questo se il passeggero non avrà ricevuto alcuna comunicazione con almeno 2 settimane di anticipo o entro 7 giorni dalla data di partenza r non gli sia stato proposto un volo alternativo.
  • Il ritardo del volo Alitalia di almeno 3 ore rispetto all’orario dell’arrivo
  • L’overbooking Alitalia, ovvero nel caso in cui vi sia un negato imbarco qualora il numero di prenotazioni dei passeggeri dovesse risultare superiore ai posti che sono disponibili e il passeggero non va a rinunciare in modo volontario al suo posto in cambio di una prenotazione su di un altro volo successivo o di un rimborso.

Rimborso per problematiche a bagagli

In caso di problematiche dovuto a smarrimenti o danneggiamenti dei propri bagagli con voli Alitalia è necessario recarsi subito all’ufficio di assistenza bagagli presente nell’aeroporto di atterraggio. Sarà necessario presentare la denuncia del danno subito compilando il modulo PIR (Rapporto di Irregolarità Bagaglio) di cui si riceverà una copia.

Entro 21 giorni è possibile inviare un reclamo tramite il form online raggiungibile a questo link; se il bagaglio non viene recapitato al proprietario entro 45 giorni dalla data di creazione del PIR, esso sarà considerato smarrito e l’ufficio Alitalia di competenza provvederà a contattare la persona per capire le modalità di rimborso.

Rimborso Alitalia per situazioni differenti

ll rimborso Alitalia per tutte le eventuali situazioni differenti potrebbe variare da una cifra che va tra 250 euro e 600 euro a passeggero e dovrà anche essere corrisposto da Alitalia al viaggiatore che è stato vittima di disagio aereo.

Ciò potrà essere fatto mandando alla compagnia gli eventuali reclami via email, altrimenti con i contatti ufficiali del servizio clienti Alitalia si rischierà di andare incontro ad eventuali altri disagi. Non è detto che venga ricevuta risposta quanto prima, ma potrebbe volerci una maggiore quantità di tempo.