Cos’è la chirurgia robotica e quali sono i suoi vantaggi

1989
chirurgia robotica

In un mondo dove la tecnologia è ormai alla base di tutto, non dovrebbe sorprenderci se venisse utilizzata per operare le persone. E infatti è davvero così! La tecnologia avanzata nel campo medico ha fatto passi da gigante, portando con sé innovazioni definibili futuristiche che potrebbero cambiare per sempre la vita dell’essere umano. È il caso della chirurgia robotica, argomento “nuovo” che ancora non ha posto le sue forti radici sulla conoscenza comune. Per questo motivo è arrivato il momento di parlarne e di scoprirne gli incredibili vantaggi. Chirurgia robotica: cos’è e come funziona?

Cos’è la chirurgia robotica

Se ne parla spesso ma senza sapere davvero in che cosa consiste e molti la considerano l’evoluzione della laparoscopia. La chirurgia robotica è una determinata tipologia di operazione chirurgica effettuata tramite l’utilizzo di tecnologie altamente avanzate, le quali sono studiate e programmate per riprodurre con precisione i movimenti delle mani umane che operano un paziente. Viene chiamata anche telemanipolazione computer-assistita e prevede che a svolgere gli interventi nel campo chirurgico sia un robot creato appositamente. Tuttavia non è appropriato chiamarlo robot come viene inteso dall’opinione pubblica, in quanto non è assolutamente autonomo. Infatti è guidato da un dottore chirurgo tramite i manipolatori master, strumenti computerizzati connessi al macchinario. In parole più semplici, è come se il robot fosse l’assistente del medico, dove è lui a dirgli tutto quello che deve fare. La piattaforma robotica funziona esattamente così e non è in alcun modo indipendente. Però permette di effettuare operazioni più precise, soprattutto quando si parla di piccole incisioni. Si fa uso del noto robot chirurgico Da Vinci, il quale oggi è l’esempio più importante al mondo di tecnologia avanzata in ambito chirurgico. Con questo ausilio innovativo si possono svolgere diversi tipi di operazioni, partendo da isterectomie arrivando addirittura ai tumori al quarto stadio e metastasi.

Come viene svolta un’operazione chirurgica robotica

Ciò che risulta curioso è comprendere come venga messa effettivamente in atto un intervento chirurgico di questo genere. Come già anticipato, sarà il chirurgo a guidare completamente la piattaforma robotica. Senza i movimenti del dottore, l’operazione sarà impossibile da portare a termine. A tal proposito vi sono degli accurati controlli appositi che impediscono qualsiasi eventuale movimento autonomo da parte del robot. Il chirurgo effettua l’intervento seduto alla console, da dove dare tutti i comandi ma anche dove è possibile vedere in alta definizione le immagini, rigorosamente in 3D, della zona da operare. Al di sotto del display, sono presenti due manipolo che vengono utilizzati dal dottore per indirizzare correttamente le braccia robotiche. Vi sono inoltre dei pedali, necessari per governare le strumentazioni ausiliari utili per l’intervento. Alla piattaforma vengono annessi direttamente gli utensili come, ad esempio, le pinze. Quando tutto è pronto e i controlli sono stati attuati, è finalmente possibile cominciare con l’intervento con le conoscenze e la precisione di un chirurgo, ma con la meticolosità di un…robot!

I vantaggi della chirurgia robotica: ecco quali sono

I benefici che questa innovazione tecnologica- scientifica apporta sono particolarmente favorevoli sia per il medico che per il paziente sottoposto all’intervento. Infatti, come prima cosa, va specificato che il sistema Da Vinci garantisce maggiore comfort senza però peccare nella precisione. Con questa tecnologia si evitano anche tremolii e piccole imprecisioni, in quanto non vi è la mano umana ad essere in contatto diretto con il paziente, bensì quella meccanica comandata. Inoltre il campo operatorio è visibile in profondità in tre dimensioni distinte, fattore che rende l’operazione ancora precisa. In aggiunta a ciò l’ausilio robotico consente di raggiungere con più facilità zone complesse. Anche i vantaggi dalla parte del paziente sono numerosi. Innanzitutto il dolore tipico post-operatorio viene ridotto drasticamente, esattamente come il tempo di recupero, proprio grazie alla precisione offerta. In questa maniera anche le perdite di sangue subiscono una diminuzione. Per non parlare di quanto le possibili infezioni vengano limitate. Dunque sia per il dottore operante che per il paziente vi sono molteplici benefici da considerare, i quali rendono questo intervento letteralmente unico nel suo genere. Non è ancora un bene di cui tutti possono beneficiare: gli ospedali o le strutture cliniche che la detengono sono ancora troppo pochi. Bisogna anche evidenziare che al momento il costo di un’operazione chirurgica simile è sicuramente elevato. Magari in futuro, grazie al continuo sviluppo, sarà accessibile pressoché a chiunque.

Un futuro all’avanguardia nel campo medico: chirurgia robotica approvata

La chirurgia robotica è considerata un’innovazione in grado di cambiare la vita personale e lavorativa di milioni di milioni di persone. La tecnologia avanzata ha permesso un passo all’avanguardia nell’ambito chirurgico, dove la precisione non è mai stata così accurata. Nell’attesa che la chirurgia robotica possa diffondersi in tutte le parti del mondo, non rimane che guardare con ammirazione gli ulteriori step che la scienza farà in questo settore.