Le nuove tecnologie mediche in ambito medico

446
nuove tecnologie mediche

Con le nuove tecnologie mediche si può parlare di avanguardia nella medicina, considerando anche il mercato in continua crescita. Proprio grazie a tutte le innovazioni, i cittadini possono beneficiare di una qualità migliore in fatto di salute, diagnosticando patologie e potendo eseguire dei trattamenti che altrimenti non sarebbero potuti essere fatti.

Questo ha portato un miglioramento da parte delle aziende promotrici di queste innovazioni, così da garantire alla sanità una maggiore tutela e avanguardia in campo medico.

Questo articolo mostra nel dettaglio quali sono le nuove tecnologie sulle quali la medicina sta puntando. Tuttavia, il ruolo dei medici rimarrà centrale, poichè sebbene con le innovazioni che prenderanno sempre più piede nella nuova medicina possa sembrare ci sia sempre meno bisogno di un dottore, è sempre doveroso precisare che qualsiasi tipo di nuova tecnologia sarà sempre e solo a supporto del medico che ne trarrà vantaggio per se e per i pazienti.

Telemedicina nelle nuove tecnologie

La Telemedicina è una delle nuove tecnologie mediche. Nel dettaglio consiste nel comunicare dei dati medici per fini diagnostici e terapeutici a distanza.

Tale metodologia di invio dati può essere fatta in due modi:

  1. Tramite uno scambio tra ospedali o reparti per quanto riguarda i referti medici, quindi si elimina la carta stampata;
  2. Con i pazienti che hanno problemi cronici, ovvero, il paziente viene monitorato a distanza dal proprio medico, che in precedenza dovrà averlo già visitato, così da avere sempre informazioni sullo stato salutare.

Per cui la telemedicina, non va a sostituire il rapporto personale tra medico e paziente, ma serve solamente per monitorare costantemente un paziente con patologie particolari. Questa innovazionazione è sicuramente un ottimo alleato per la medicina del futuro, poichè grazie alle diagnostiche a distanza sarà sempre più possibile ottenere delle migliori performance a livello medico.

Intelligenza Artificiale nella nuova medicina

La IA, ovvero l’intelligenza artificiale ha permesso uno sviluppo progressivo anche in campo medico, tanto che è in grado di poter fare delle diagnosi e delle prognosi, proprio come se fosse una persona.

Questo potrà essere effettuato semplicemente andando a basarsi su una radiografica o su di una foto del preparato istologico. Ma non solo in campo medico, anche in quello psicoterapeutico sono state ideate delle IA, sottoforma di avatar, che consentono di effettuare delle terapie per problemi psichici.

Ma, tutto questo deve essere preso in considerazione solo come forma di strumento, non come un sostituto del medico in persona. Infatti sebbene l’intelligenza artificiale sia un ottimo alleato del medico, sarà sempre e comunque quest’ultimo a prendere le decisioni su eventuali terapie da intraprendere.

La chirurgia robotica: la medicina del futuro

La chirurgia robotica è una delle ultime innovazioni che sono state applicate sul campo della chirurgia medica. Tramite essa si intende poter effettuare delle operazioni con delle tecnologie avanzate, che prevedranno l’uso di una piattaforma chirurgica che potrà riprodurre gli stessi identici movimenti della mano del chirurgo.

Tutto questo può essere fatto all’interno di quelle che sono le cavità corporee, quindi nelle operazioni più delicate da eseguire in ambito chirurgico. Ma tale chirurgia robotica non potrà lavorare in autonomia, sarà sempre il medico chirurgo, con l’uso di manipolatori master, a dove controllare i movimenti.

Quindi in definitiva, anche la chirugia robotica è da considerare un ottimo alleato del medico, che non dovrà mai sostituirsi totalmente ad essere.

Il nuovo Rapporto Medico e Paziente

Esiste un termine specifico che sintetizza il rapporto moderno tra medico e paziente, tale rapporto si chiama ‘empowerment‘. Questo termine, quindi, è quello che promuove tutti i comportamenti che servono per favorire il benessere del paziente, in modo da fornire strumenti critici al fine di fare le scelte giuste.

Oggi, la partecipazione costante del paziente con il proprio medico, consente di poter far evolvere il rapporto, con un cambio di punti vista, introducendo una relazione di rispetto e di fiducia, con conseguente comunicazione efficiente. Per cui, il medico deve essere molto competente, ma anche disponibile alla relazione sociale e poter informare il paziente in modo completo di tutte le nuova tecnologie che aiuteranno le fasi di eventuale monitaraggio, diagnostico e terapie da affrontare.

Nuove tecnologie mediche e giudizio della gente

Con tutte le innovazioni in campo medico, oggi si deve essere bene informati, anche se generalmente in Italia questo non accade come all’estero.

Questo progresso viene fatto anche in vista di una promozione dello scambio tra i dottori e i pazienti. Ma, non sempre viene vissuto tutto in maniera positiva, si deve considerare che, per l’appunto, gli italiani sono scettici in fatto di intelligenza artificiale, ne hanno quasi timore.

Mentre, la chirurgia robotica è sicuramente meno conosciuta, anche se quei pochi che ne sentono parlare pensano che sia un’innovazione più che positiva. Per quanto riguarda la Telemedicina, sempre in Italia, se ne sente parlare davvero poco, per cui non c’è una vera e propria opinione in merito.